Non credo più all’amore

15 Giugno 2019



Non credo più all'amore
rubrica-domande-sullamore

gentile dott. Cristina,

mi chiamo Caterina e ho 47 anni. Ho scoperto il sesso con il primo fidanzato quando avevo 15 anni.  Ogni pomeriggio prima che mia madre ritornasse dal lavoro veniva da me e potevamo esplorare i nostri corpi e giocare in tutta libertà. Da maggio andavamo fuori all’aria aperta,  abitiamo in una zona collinare e ho dei ricordi meravigliosi  con quel ragazzo in mezzo alla natura. Poi d’improvviso, dopo un anno, suo padre si trasferì per lavoro in Canada con tutta la famiglia. Anche Giorgio dovette partire Dopo mesi di grande dolore, incominciai ad avere dei ragazzi. Tanti. Mi divertivo a sedurli e ci riuscivo con tutti. Ho avuto amanti di ogni età. Ma poi si iniziavano ad affezionare e io annoiata li lasciavo.  Negli ultimi anni mi sono messa con un ragazzo stabile, ma si è rivelato un farabutto che mi ha truffata.  Questo mi ha molto delusa, anche se lo nascondo molto bene. In quei mesi è mancato mio padre e io mi sono sentita presa. Mi sono ripresa prendendo farmaci che mi hanno stabilizzato l’umore, ma sento il vuoto. Eppure tecnicamente non sono sola. Molte persone mi invitano perchè sono allegra spiritosa, non mi scontro mai, ma anche, credo, perchè non dico quasi mai quello che penso. Però la mia vita mi sembra vuota, anche gli spasimanti sono molto diminuiti, non sono più così attraente ma nemmeno attratta e non provo più alcun piacere sessuale. Sarà la menopausa? Finirò a fare la vecchietta davanti alla tv? D’altronde io all’amore non credo e aborrisco all’idea di vivere con qualcuno.

 

Non credo più all'amoreCara Caterina,

hai perso il tuo amore giovanile e, come scrivi nel finale della tua lettera,  non credi più  a niente.  Non parlo di un credo religioso, ma di una fiducia nella vita e nelle persone. Forse perché hai avuto la cosa più bella all’inizio quando un grande amore erotico  ti ha risvegliato alla vita nel modo più intenso e gioioso e poi lo hai perduto a causa  di un destino al quale tu e il tuo ragazzo non potevate opporvi. Poi dopo aver perso il tuo amore hai cercato di riempire il vuoto facendo all’amore con tutti i ragazzi che ti piacevano ma poi ti  stancavi quasi subito. Nel profondo cercavi di ritrovare uno come Giorgio ,eri pronta disponibile ad amare, ad innamorarti a fonderti amorosamente ed eroticamente con un uomo. Ad un certo punto credevi di averlo trovato ma era l’uomo sbagliato. Non solo non ti ha amato ti ha ingannato. Che delusione, che amarezza che disgusto per la vita! Ed hai perso fiducia nel mondo, nel futuro spenta la fiamma si è spento anche il sesso.

Quanto alla menopausa, certo non è un passaggio facile, ma tante donne vivono una vita sessuale appagante sino a tarda età. Semmai oggi la menopausa non segna la fine, ma dà  a una donna il senso del tempo che passa e quindi nel tuo caso potrebbe esserti d’aiuto nel darti una spinta a uscire da una vita che che è stata paradiso ed inferno , ma proprio perchè cosi intensa non finirai   davanti alla tv.   Sono sicura dentro di te c’è un’altra donna che potrebbe innamorarsi ma di un uomo che crede in te, un uomo  speciale. E credo che tu un giorno troverai il Giorgio secondo, e lo riconoscerai. Dunque svegliati e ricomincia da capo.

Mandate le vostre lettere, scrivete le vostre domande  a  Cristina Cattaneo Beretta (link);  arriveranno nella sua posta personale.

Allegate l’autorizzazione alla pubblicazione. La privacy di chi scrive sarà tutelata modificando nomi e luoghi, situazioni per renderla irriconoscibile in caso di pubblicazione.

Condividi questo articolo

Non credo più all'amore

Cristina Cattaneo Beretta

Cristina Cattaneo Beretta (ha aggiunto il nome della mamma al suo) (email) Laureata in filosofia ed in psicologia a Pavia, psicoterapeuta, dottore di ricerca in filosofia delle scienze sociali e comunicazione simbolica, ha condotto studi sul linguaggio simbolico e il suo uso terapeutico (Cristina Cattaneo Il pozzo e la luna ed Aracne). Studia le esperienze di rinnovamento creativo e i processi amorosi, approfondendo in particolare il tema della dipendenza affettiva. Ha pubblicato con Francesco Alberoni: L’universo amoroso (Milano, 2017 ed. Jouvence), Amore mi come sei cambiato (2019 Milano, ed. Piemme Mondadori), L’amore e il tempo (Aracne 2020).

Back to Top