Gelosia da vanità

16 Luglio 2018



Gelosia da vanità
Gelosia da vanità

Johnny non ha mai considerato importante per lui Jessica fino a quando non siè  accorto una sera, a una festa da ballo, che le faceva la corte un celebre attore e lei ci stava . Costui si era seduto al suo tavolo, le parlava nelle orecchie, lei rideva e poi si erano allontanati soli nel parco. Johnny si considerava un bell’uomo, una persona importante e non considerava Jessica una bellezza particolarmente desiderabile. Ma quella sera, vedendola con l’altro che rideva a bocca aperta, è stato preso da un fortissimo morso di gelosia. Egli era convinto di piacere molto a Jessica e pensava che lei avrebbe sempre preferito lui. Ora si accorgeva che non era così. Ma lui non amava Jessica, la sua gelosia non nasceva dall’amore. E non era mai stato minimamente geloso anche quando lei gli aveva parlato di altri uomini. La sua gelosia era esplosa vedendola flirtare con un uomo famoso.

No, questa gelosia non sarebbe apparsa se lei si fosse allontanata con un uomo a cui lui si sentiva superiore. Johnny sapeva che Jessica era una donna libera e che nel corso della sua vita aveva avuto diverse storie amorose con molti personaggi celebri. Da un uomo qualsiasi non sarebbe stata attratta, ma da un attore noto sì, vi era abituata. Possiamo allora dire che provava una gelosia da vanità perché Jessica flirtava con uno che gli era superiore nel rango erotico. E la provava ancor più perché anche lei stava facendo una scelta non d’amore, ma di vanità, prendendo un uomo celebre, desiderato, ammirato dalle altre donne.

Condividi questo articolo

Gelosia da vanità

Francesco Alberoni

Laureato in medicina, ordinario di Sociologia a Milano. Ha studiato il divismo L’elite senza potere (1963) ed è stato il fondatore della sociologia dei consumi in Europa: Consumi e società (1964). È il maggior studioso dei movimenti collettivi Movimento e istituzione (1977) e Genesi (1989), è il pioniere degli studi sull’amore: Innamoramento e amore (1979) tradotto in trenta lingue, un tema che ha continuato ad approfondire con L’amicizia (1984) l’Erotismo 1986) Ti amo (1996) Sesso e amore (2006) L’arte di amare (2012) Amore e amori (Edizioni Leima, Palermo, 2016). Con Cristina Cattaneo ha pubblicato L’universo amoroso (2017), Amore mio come sei cambiato (2019) e L’amore e il tempo (2020).

ARTICOLO PRECEDENTEPROSSIMO ARTICOLO
Back to Top