Rubrica: domande d’amore 8

18 Maggio 2019



Rubrica: domande d'amore 8
Rubrica: domande d'amore 8

1 Lettera

Circa tre anni fa mi sono innamorata di un mio coetaneo durante un periodo di studio all’estero, abbiamo vissuto una storia intensa e potente per entrambi e ho provato un sentimento che non avrei mai immaginato potesse esistere. Poi, quando si stava per avvicinare il momento del ritorno a casa, ognuno in Stati diversi, abbiamo parlato a lungo e, siccome lui non credeva in una storia a distanza, ci siamo lasciati. Adesso, non sono più innamorata del mio ex, ma continuo a volergli un gran bene e non riesco a immaginare qualcuno che possa ricoprire il suo ruolo nella mia vita. Non mi è più capitato di trovare una persona così interessante e in contatto con i propri sentimenti, capace di esprimerli e lasciarsi andare. Secondo lei dovrei provare a cercare un distacco per vivere una vita sentimentale più serena, oppure semplicemente non ho ancora incontrato una persona che mi faccia innamorare di nuovo?
Paoletta

 

Rubrica: domande d'amore 8Un soggiorno di studio all’estero una situazione tutta nuova, con la sensazione della scoperta di un nuovo mondo. Questa due anni fa è stata la cornice in cui è nato quello che sarebbe potuto diventare un grande amore, ma che è rimasto per volere di entrambi trattenuto: Sapevate infatti che avreste dovuto lasciarvi presto. Sapere che non potremo stare insieme, cambia il modo di amare, ci rende più liberi e appassionati. È dunque stato un sogno bellissimo: avevate solo l’amore senza tutto il carico degli impedimenti, dei doveri della famiglia, della vita quotidiana. Era un amore senza passato che non guardava nel futuro. Era come se vi foste risvegliati nel paradiso dell’Eden. Potevate assaporare solo ciò che di più bello può dare la vita.
Cosìquando vi siete dovuti lasciare, siete riusciti a farlo, mantenendo non solo il ricordo e l’amicizia, ma una forte nostalgia. Lei continua a voler bene e a cercare il suo ragazzo perfetto, anche perché non vi siete dovuti scontrare con alcun problema delle vostre vite.
Ma ora questo periodo è finito non solo perche lui è lontano. Ma perche è stato una parentesi dorata, una stupenda indimenticabile vacanza. Ora ha finito gli studi ed è iniziata la sua vita. Lei è giovane e piena di vita e un grande amore iniziale è sempre un tesoro da portarci nella nostra vita, un prezioso ricordo che ci dona sicurezza in noi stessi, la sensazione di essere amabili, apprezzabili. Verrà il giorno in cui si innamorerà di nuovo, certo non può suscitare l’amore a comando, sono sicura che avverrà. Allora si accorgerà che alcuni aspetti saranno come allora, una rinascita, un rientrare nel paradiso, ma al contempo sarà diversissimo. Perché questo nuovo amore far i conti con il passato e il futuro. Sarà un amore diverso, vi parlerete moltissimo, farete un progetto di vita condividerete e affronterete le esperienze quotidiane così come verranno. Dovrà anche raccontare la sua esperienza amorosa col ragazzo che ha lasciato. Gliene parli sinceramente, ma non gli faccia sentire che lo rimpiange. Perché questo sua amore è stato incompleto, non vi conoscevate veramente, non avete mescolato le vostre vite e, avreste anche potuto tentare di farlo. Ma avete preferito entrambi che restasse una vacanza Il nuovo amore che proverà sarà completo, ad un tempo sogno e realtà. E quando si presenterà, lo riconoscerà.

 

Mandate le vostre lettere, scrivete le vostre domande  a  Cristina Cattaneo Beretta (link) . 
Arriveranno nella sua posta personale. Coloro che inviano una lettera a questa rubrica, sono pregati di autorizzare congiuntamente la pubblicazione del caso. CIò verrà fatto modificando nomi luoghi e situazioni in modo da garantire  la riservatezza e l’anonimato di chi scrive.

 

2 lettera

Da circa sei mesi mi vedo con l’insegnante di musica di mio figlio. È  nato tutto velocemente, sebbene ci si conoscesse da tempo, quando lui un giorno si è confidato del periodo difficile che stava attraversando con i figli, mentre si stava lasciando con la donna con cui stava da 9 anni ( che non è la madre dei figli). Aveva bisogno di uscire ed io mi sono resa disponibile, mi ha inviato a cena e ci siamo ritrovati in un tourbillon di sensazioni pazzesche ed un intesa sessuale che ancora oggi è duratura, soddisfacente e naturale. Ma una settimana dopo venne fuori che lui prova amore e profonda affinità per una sua giovane cugina, un po’ sbandata e che ora ha un bimbo piccolo.  E  se la giovane cugina si è dissolta quasi subito, è sempre presente come con email che lo illudono di un sentimento forte irrealizzabile. Anche la ex non lo ha lasciato veramente. A distanza di 6 mesi frequenta  ancora la casa, si mettono insieme e poi litigano, si lasciano e riprendono.

Nel mezzo ci sono io che non so esattamente cosa provo, con lui mi sento bene, ma non voglio una relazione,  da nove anni vivo da sola con mio figlio e non ho  tempo da dedicare ad un ipotetico compagno . Però il rapporto sta divenendo stabile, il mio svago senza tante pippe , si sta trasformando in qualcosa di più strutturato, brevi vacanze insieme e c’è affinità anche nella vita di tutti i giorni, in viaggio,  mi fa star bene, ma emotivamente mi destabilizza un po’. Lui dice che si sta affezionando sempre di più, ma non è innamorato mentre io lo sarei di lui . E nello stesso tempo, ha sensi di colpa perché ha paura di farmi soffrire per questa situazione. Fin dall’inizio mi diceva che quella con cui stava meglio ero io e sarebbe stato tutto più semplice fosse scattata la scintilla dell’ innamoramento,…. Però mi chiedo quanto sia salutare questo, se non sia fin troppo naïf e dove ci porterà. Ci sono dei momenti che credo che meglio di così, in questo determinato momento, non mi poteva capitare . Altri momenti che mi ritrovo triste.

Grazie per avermi ascoltata .  Un caro saluto

Barbara

 

Rubrica: domande d'amore 8

Cara Barbara,

è difficile rispondere al suo dilemma che, se ho ben capito, non riguarda  parole grandi come amore, impegno, sentimento, ma quelle piccole,  come svago, erotismo appassionato, piacere. Quando si esclude l’idea della coppia, di produrre un noi, si pone comunque il problema di trovare persone compatibili, con cui passare bei momenti, nelle cui braccia rifugiarci (anche solo per un paio di ore), con cui fare un buon viaggio.

Ma anche riducendo così tanto le aspettative, lei si sta rendendo che le cose non sono affatto facili. Che lo voglia o no, lei entra nel mondo di quest’uomo, ne scopre i limiti e i grovigli. Nel caso del suo musicista, ma forse sono un po’ troppo disincantata, a me salta all’occhio la situazione di un uomo solo con tre donne che gli girano intorno. Una ragazzina che gli scrive mail appassionate e lo fa sognare,  una compagna che gli dice  addio, ma  poi ritorna continuamente da lui.

E poi c’è lei, una donna libera e autonoma, che gli dona (e riceve) un fantastico sesso. Ma ho l’impressione che non sia  indifferente alla presenza di queste due donne. Un po’ di gelosia traspare. Quindi si chieda se in realtà non sia già più emotivamente legata a quest’uomo di quanto non pensi. Avere paura di un legame non significa che questo non si possa stabilire lo stesso.

 

 

Mandate le vostre lettere, scrivete le vostre domande  a  Cristina Cattaneo Beretta (link) . 
Arriveranno nella sua posta personale. Coloro che inviano una lettera a questa rubrica, sono pregati di autorizzare congiuntamente la pubblicazione del caso. CIò verrà fatto modificando nomi luoghi e situazioni in modo da garantire  la riservatezza e l’anonimato di chi scrive.

Condividi questo articolo

Rubrica: domande d'amore 8

Cristina Cattaneo Beretta

Cristina Cattaneo Beretta (ha aggiunto il nome della mamma al suo) (email) Laureata in filosofia ed in psicologia a Pavia, psicoterapeuta, dottore di ricerca in filosofia delle scienze sociali e comunicazione simbolica, ha condotto studi sul linguaggio simbolico e il suo uso terapeutico (Cristina Cattaneo Il pozzo e la luna ed Aracne). Studia le esperienze di rinnovamento creativo e i processi amorosi, approfondendo in particolare il tema della dipendenza affettiva. Ha pubblicato con Francesco Alberoni: L’universo amoroso (Milano, 2017 ed. Jouvence), Amore mi come sei cambiato (2019 Milano, ed. Piemme Mondadori), L’amore e il tempo (Aracne 2020).

Back to Top