L’amicizia tra donne

3 Ottobre 2019



L’amicizia tra donne
le amiche Klimt

Forte da bambine. C’è l’amica del cuore, che è la preferita tra tutte. Fortissima in adolescenza. Sanno tutto una dell’altra: a differenza dei maschi, le donne si scambiano le confidenze più intime, le riflessioni sulla vita futura, gli amori, le ambizioni. Si rispecchiano.

L’amicizia femminile è diversa da quella tra maschi. Questa è fondata sull’affinità e sulla stima reciproca, l’aiuto e il senso che l’altro sta dalla tua parte. Quella femminile è fondata più sull’intimità, la totale confidenza reciproca, l’aiuto non solo fisico ma anche spirituale.

L’ amica intima è il porto sicuro cui raccontare ogni cosa – e niente è più dolce a ogni nuova esperienza che raccontarla a lei.

Antonella ha 15 anni. Ieri è uscita per la prima volta con un ragazzo. Non sta in sé dalla voglia, dal bisogno di vedere Lucia e raccontarle tutto. Le dice come era vestita, che cosa ha provato quando lui è arrivato, cosa hanno fatto e cosa si sono detti, se si sono baciati e cos’altro è accaduto e nel raccontare all’amica, domanda: anche tu baci così? Pensi si sia comportato bene? E io anche? Nel rievocare ogni più piccolo particolare di ciò che di strano o intimo o proibito o divertente ha vissuto, Antonella lo rivive. E anche se è accaduto qualcosa di triste o penoso, se l’incontro non è stato felice come si aspettava, se lui si è comportato in modo che a lei non ha convinto, non lo nasconde. Perché nella sua amica si rispecchia. Il loro bisogno di stare insieme e raccontarsi è più di una confidenza e prosegue per molti anni e per alcune donne, anche tutta la vita.

Le amiche del cuore in questo modo sanno tutto una dell’altra, con un livello di dettaglio superiore persino a quello che avranno con il loro partner.
Il campo sentimentale non è l’unico argomento, anche se è indubbiamente quello più importante. Si scambiano abiti e impressioni, paure e speranze, dubbi sui propri corpi e consigli su come affrontare un colloquio di lavoro, ma anche un problema di relazione. Lo sguardo dell’amica è attento e complice e avere una grande amica dà un grande senso di protezione e intimità.

Per questo possiamo osservare che le amicizie femminili, quelle intense, presentano spesso caratteristiche molto simili all’innamoramento.

Il legame affettivo è forte ed emotivamente coinvolgente ed è facile che lo si viva con la stessa intensità di un amore. La tua amica è l’unica che ti può capire, solo a lei puoi confidare un imbarazzo, una brutta figura, il tuo senso di inadeguatezza, il dispiacere per un ragazzo che non ti guarda.

Ma proprio per questo confidarsi tutto, questo sapere tutto l’una dell’altra, questa sincerità senza veli, possono nascere con grande facilità incomprensioni e conflitti. Una parola mal intesa può far scoppiare un uragano.

È un legame forte che paradossalmente è anche molto fragile per la grande intimità, per la quantità di attese che l’una ripone nell’altra; un rapporto che può essere minato, come quello amoroso, da gelosie e fraintendimenti, positività, da tradimenti (l’amica a cui dico tutto, deve custodire i segreti, non può diventare amica dei miei nemici, deve raccontarmi tutto a sua volta, farmi sentire sempre compresa).

E se l’amica tradisce la fiducia, il legame più forte può spezzarsi bruscamente. Se ti senti tradita, minacciata, se ti sei accorta che non sta dalla tua parte, l’amica si trasforma nel suo opposto. Può d’un tratto diventare nemica, oppure anche solo essere de-affettivizata. Colei che custodiva tutti i tuoi segreti ora è diventata un ogggetto neutro del mondo. perde la carica emotiva, non ti attira più come un magnete. Anzi a volte oltre a non comprenderti più, temi che ti possa fare del male. È una minaccia muta, ma insopportabile.

Quell’aspetto dell’estrema fiducia e affetto che erano indispensabili si tramutano in indifferenza, lontananza, talvolta odio. In realtà non è mai odio vero tra due donne che hanno passato molti anni unite. Deve  essere accaduto qualcosa di veramente grave. nella maggior parte dei casi, anche quando l’amicizia finisce, ciascuna di loro conserva dentro di sé, a lungo,  il ricordo e il calore di quell’esperienza. Anche se non lo ammetterà facilmente o non si riavvicinerà più, penserà sempre alla sua amica con affetto, se avrà notizie buone, dentro di sé ne sarà lieta, perché qualcosa del legame forte che si era creato un tempo, resiste alle intemperie.

Condividi questo articolo

L’amicizia tra donne

Cristina Cattaneo Beretta

Cristina Cattaneo Beretta (ha aggiunto il nome della mamma al suo) (email) Laureata in filosofia ed in psicologia a Pavia, psicoterapeuta, dottore di ricerca in filosofia delle scienze sociali e comunicazione simbolica, ha condotto studi sul linguaggio simbolico e il suo uso terapeutico (Cristina Cattaneo Il pozzo e la luna ed Aracne). Studia le esperienze di rinnovamento creativo e i processi amorosi, approfondendo in particolare il tema della dipendenza affettiva. Ha pubblicato con Francesco Alberoni: L’universo amoroso (Milano, 2017 ed. Jouvence), Amore mi come sei cambiato (2019 Milano, ed. Piemme Mondadori), L’amore e il tempo (Aracne 2020).

ARTICOLO PRECEDENTE
Back to Top