Scegliere di essere felice

31 Agosto 2019



Scegliere di essere felice
Scegliere di essere felice

Ho 61 anni e da una anno e mezzo ho una relazione con una donna di 50:  siamo entrambi separati con figli. Non abbiamo conosciuto il periodo della cosiddetta “Luna di miele” (ma anche nel mio precedente rapporto, non c’è stata). Sin dall’inizio c’è  stata un’altalena di avvicinamento, sesso, conflitto, e allontanamento  da parte sua. Io, mi sentivo abbandonato, ma poi  tornava. Ora va meglio ma lei continua ad avere dei repentini cambiamenti di umore, mi assale, e quando sembra che sia finita, cambia completamente dopo un giorno o due. Mi rivolge un sacco di accuse. Su alcuni aspetti ha anche ragione, e allora non reagisco e cerco di ascoltare, anche per non alimentare il triangolo del dramma. Lei è separata a 4 anni ma non ha ancora un lavoro, non ha un progetto di vita per se stessa e non vuole averlo un progetto per noi, come coppia. Sostiene che per essere liberi ed autentici non dobbiamo avere progetti.
Entrambi abbiamo fatto molto lavoro su di noi, sia in terapia individuale e sia con parecchi corsi fatti. Quello che chiedo è se faccio bene a fare così, anche perché a volte mi massacra, o se c’è un modo diverso di affrontare queste sue reazioni.
Cordiali saluti

Simone

 

Scegliere di essere feliceGentile Simone,
mi racconta di una relazione nella quale sembra essere totalmente assente l’amore. Scrive di non aver provato uno stato di vero innamoramento neppure all’inizio e che il vostro rapporto è stato sin da subito litigioso e conflittuale. Scrive, inoltre, che  le tocca subire gli sbalzi d’umore di una donna, che, tra l’altro non ha nessuna intenzione di fare un progetto di vita con lei. Le dò una buona notizia: lei è libero. Non c’è nessuna  necessità di soffrire e subire.  Ho l’impressione che questa donna, oltre che soffrire di un disturbo dell’umore,  sia spaventata dalle difficoltà e si comporti come se il tempo non passasse: ma il tempo passa, il tempo è prezioso, in ogni istante  in cui potreste essere sereni e felici, scherzare, ridere, fare l’amore, godere della vostra compagnia, lo passate nel conflitto. Gli amanti fanno cose semplici, ma rifuggono l’infelicità e sanno il valore della vita e, loro, si sono davvero liberi e autentici. Però Simone, lei non è causalmente finito in questa palude.  Insegni a questa donna un altro modo di stare al mondo, la ponga di fronte a una scelta, andando alla radice del problema.

Tenga presente però che se vuole una vita diversa dovrà partire da se stesso e decidere  di vivere in modo intenso e pieno, senza sprecare più neppure un minuto della sua vita nella rinuncia e nella rassegnazione. Per riuscire in questa impresa, dovrà riempire la sua vita di cose vere, di cui le importa:  molte relazioni esasperate e conflittuali sono mezzi per coprire il vuoto, l’apatia e la mancanza di significato nella propria vita. Si chieda cosa per lei è una vita non sprecata, cosa ha assoluto valore e poi vada in quella direzione. Non c’è tanto da analizzare, ma da fare una scelta e attuarla.

Cristina Cattaneo Beretta

Mandate le vostre lettere, scrivete le vostre domande  a  Cristina Cattaneo Beretta (link);  arriveranno nella sua posta personale.

le mail che inviate tramite alla rubrica della dottoressa da questo sito contengono impliticamente  l’autorizzazione alla pubblicazione: la privacy di chi scrive sarà tutelata modificando nomi e luoghi, situazioni e la vostra persona resa irriconoscibile .

Condividi questo articolo

Scegliere di essere felice

Cristina Cattaneo Beretta

Cristina Cattaneo Beretta (ha aggiunto il nome della mamma al suo) (email) Laureata in filosofia ed in psicologia a Pavia, psicoterapeuta, dottore di ricerca in filosofia delle scienze sociali e comunicazione simbolica, ha condotto studi sul linguaggio simbolico e il suo uso terapeutico (Cristina Cattaneo Il pozzo e la luna ed Aracne). Studia le esperienze di rinnovamento creativo e i processi amorosi, approfondendo in particolare il tema della dipendenza affettiva. Ha pubblicato con Francesco Alberoni: L’universo amoroso (Milano, 2017 ed. Jouvence), Amore mi come sei cambiato (2019 Milano, ed. Piemme Mondadori), L’amore e il tempo (Aracne 2020).

Back to Top